tavoli allungabili roma

Tavoli allungabili: come scegliere quello per il soggiorno



In ogni luogo della nostra casa c’è un arredo che spesso prevale sugli altri per utilità, dimensioni, design o versatilità: in soggiorno, per esempio, il tavolo è uno dei complementi fondamentali.

Ci sono tavoli e tavoli, per esempio un tavolo per la cucina difficilmente sarebbe adatto ad un bel soggiorno, tranne in caso di open space ovviamente.

 

PERCHE’ SCEGLIERE UN TAVOLO ALLUNGABILE

 

Scegliere il tavolo perfetto per il soggiorno implica una premessa fondamentale: deve essere allungabile!

Questo perché il soggiorno è effettivamente la stanza sempre pronta ad accogliere ospiti, parenti ed amici, ed un pranzo improvvisato o premeditato non può di certo lasciarci impreparati e inospitali a causa di un dettaglio così basilare quale il tavolo da pranzo.

 

LA FORMA PIU’ IDONEA

 

Al fine di scegliere il giusto tavolo per il nostro soggiorno è importante conoscerne la gamma completa offerta dal mercato.

  • A livello di forma, per esempio, sia un tavolo rotondo, che quadrato che rettangolare si renderanno allungabili, ma ciascuno con delle precise peculiarità:
  • il tavolo dalla forma rotonda predispone un’apertura centrale che permetterà di recuperare un massimo di 6-8 posti, perdendo però un pochino l’effetto “senza spigoli” tipico di chi sceglie l’ausilio di questa forma di tavolo;
  • il tavolo quadrato, invece, sarà scelto sicuramente in caso di un soggiorno dallo spazio ridotto e la sua estendibilità permetterà di aprirlo al massimo per uno spazio doppio rispetto alle sue dimensioni di base;
  • nel caso invece di un tavolo già rettangolare possiamo giocare molto sulla lunghezza originaria e sulla possibilità di allungarlo davvero come vogliamo, arrivando anche ad aggiungere decine e decine di posti: nel caso di questa forma specifica avremo l’imbarazzo della scelta, anche per quanto riguarda proprio la proporzione larghezza/lunghezza, permettendoci di optare per tavoli rettangolari ma molto slim o per tavoli più classici, abbondanti e dalla superficie davvero capiente.

 

IL MATERIALE FA LA DIFFERENZA

 

Nei tavoli apribili e allungabili il materiale scelto per il piano superiore è davvero rilevante: un tavolo in cristallo, per esempio, non si presta perfettamente a questa caratteristica, mentre il tavolo in legno è davvero il più adatto e diffuso.



Esiste poi una via di mezzo che è il tavolo in vetro, che è sì allungabile, ma il piano che si andrà ad aggiungere sarà quasi sicuramente in un materiale diverso, più maneggevole e più leggero (solitamente legno o resina), offrendo però un aspetto estetico e un’uniformità non lodevoli.

 

SISTEMI DI PROLUNGAMENTO

 

Mentre i materiali per il ripiano possono essere davvero svariati, il meccanismo di allungamento sarà meglio sceglierlo rigorosamente in alluminio.

Per quanto riguarda, invece, il modo in cui un tavolo potrà essere prolungato esistono diversi sistemi:

  • a ribalta, per piccoli prolungamenti;
  • a scorrimento, per tavoli dal sapore più classico;
  • con prolunghe esterne o ripieghevoli, per permettere prolungamenti quasi infiniti;
  • a scomparsa, per supportare il design e l’innovazione.

 

CONCLUSIONI IMPORTANTI

 

Queste sono perlopiù regole, indicazioni e consigli generali, ma oggigiorno le ditte specializzate nella fabbricazione di tavoli personalizzati sono tantissime e all’avanguardia, offrono tutte sistemi di pura innovazione, quindi ci basterà girare, informarci e chiedere, per ottenere il tavolo allungabile perfetto per il nostro soggiorno.

 

Fonte: www.pignataroshop.com