Prestiti per Studenti, come richiedere un finanziamento senza un reddito fisso

Prestiti per Studenti, come richiedere un finanziamento senza un reddito fisso

Sembra strano ma anche chi studia può richiedere, qualora fosse necessario, dei finanziamenti chiamati prestiti per studenti. Non importa se chi richiede il credito lavori o meno, si tratta infatti di un finanziamento senza busta paga.

Logicamente chi ha la fortuna di possedere anche un lavoro avrà maggiori possibilità di riuscire ad ottenere la somma richiesta. Questi finanziamenti sono in realtà dei prestiti finalizzati, il che significa che colui che richiede il denaro dovrà necessariamente utilizzarlo per qualcosa che sia attinente allo studio.

Si può fare richiesta indipendentemente dal tipo di scuola frequentata. Che sia una scuola media superiore, un’università o un master all’estero poco importa, si tratta sempre di studio. Ma i prestiti per studenti non vengono solo richiesti da coloro che effettivamente studiano e necessitano di tale denaro per sostenere le spese necessarie per la propria istruzione personale. Anche un parente dello studente può fare richiesta di un finanziamento, vedasi ad esempio il caso in cui un genitore accende un prestito per finanziare le spese universitarie del proprio figlio.

Chi richiede tale forma di credito solitamente può accedere ad importi di piccole dimensioni che variano a seconda dell’istituto di credito ma che in genere variano tra i 200 ed i 2.000 euro. Tale somma di denaro dovrà poi essere rimborsata con il pagamento delle rate che avranno scadenza mensile. Il periodo di rimborso solitamente può variare dagli 8 ai 24 mesi. E’ necessario valutare attentamente i preventivi offerti in questo settore in quanto a volte nonostante si richiedano delle cifre irrisorie si potrebbero sostenere delle spese abbastanza esose. Talvolta infatti alcuni istituti di credito obbligano il cliente ad acquistare una polizza assicurativa che tuteli il proprio credito. Queste polizze servono a tutelare le banche nel caso in cui il cliente dovesse essere insolvente a causa di uno dei problemi presenti nel contratto assicurativo. Tale polizza potrebbe far lievitare di molto la somma di denaro totale che si andrà a rimborsare tramite le rate.

Non valutate quindi solo il Tan come tasso d’interesse ma prestate bene attenzione al Taeg qualora doveste paragonare un preventivo con un altro. Alcuni istituti di credito inoltre prima di erogare il finanziamento necessitano che il richiedente possegga un conto corrente bancario presso la loro filiale. Trattandosi di piccoli importi i prestiti per gli studenti vengono solitamente rilasciati in breve tempo e vengono pertanto classificati nella categoria dei prestiti veloci. Ricordate pertanto di evitare l’acquisto di una polizza assicurativa se possibile e riuscirete ad ottenere l’importo desiderato senza dover accollarsi delle spese inutili.

Qualora chi dovesse richiedere un prestito per studenti fosse privo di una busta paga potrà accedere ugualmente al finanziamento grazie all’ausilio di una figura che in gergo viene denominata con il termine garante. Solitamente in questo tipo di credito la figura del garante è ricoperta da un parente, quasi sempre un genitore ma può anche essere ricoperta da un fratello, da una sorella o da un caro amico. Nel caso in cui colui che ha richiesto il denaro non dovesse occuparsi del pagamento delle rate sarà il garante a subentrare al suo posto e ad impegnarsi a sua volta di rimborsare tutto il denaro necessario per chiudere il debito aperto.