Come Richiedere i Prestiti Cambializzati



Vediamo come richiedere i prestiti cambializzati. In tempo di crisi economica non solo le imprese ma anche tante famiglie necessitano di prestiti e finanziamenti.

Fin qui nulla di nuovo, se non fosse che la maggior parte di coloro che ha bisogno di tale forma di credito ha anche un cattivo passato creditizio. Cosa vuol dire? Che in passato tali soggetti hanno già aperto uno o più finanziamenti ed hanno avuto poi dei problemi con i rimborsi. Casi di ritardi nel pagamento e casi di insolvenza possono quindi portare ad ottenere lo status di cattivo pagatore o di protestato.

Una volta che si ottiene questa nomina, essa risulterà ogni qual volta l’utente si recherà presso qualsiasi banca o istituto di credito per richiedere un finanziamento e difficilmente la sua richiesta sarà accettata in quanto egli sarà definito inaffidabile nei pagamenti.

La soluzione per queste persone restano le cambiali, tramite i prestiti cambializzati sarà infatti possibile riuscire ad ottenere il proprio finanziamento, indipendentemente dal proprio status finanziario. La particolarità del prestito cambializzato è proprio nella cambiale che viene appunto utilizzata per rimborsare quanto dovuto.

Per richiedere i prestiti cambializzati è necessario compilare l’apposito modulo con i propri dati personali, la copia dell’ultima busta paga e la copia di eventuali altri documenti indicati nel modulo.
Nel caso in cui non si abbia uno stipendio fisso, sarà necessario fornire garanzie alternative alla busta paga.



Il finanziamento viene concesso generalmente nel giro di due giorni lavorativi nel caso di dipendenti pubblici e entro sette giorni lavorativi nel caso di dipendenti privati.

L’importo che è possibile ottenere varia in base alla situazione economica del richiedente e delle garanzie che vengono fornite.
I tempi per il rimborso del prestito sono compresi tra 12 e 120 mesi, anche in questo caso risulta comunque ottenere offerte personalizzate.

La procedura per ottenere prestito cambializzato è quindi simile a quella per gli altri finanziamenti, la particolarità del prestito è infatti da individuare nel modo in cui avviene il rimborso, tramite cambiali.

 

Vantaggi e Svantaggi.

I prestiti cambializzati sono una soluzione non troppo comune ma rappresentano comunque uno strumento importante per chi si trova in situazioni che non permettono l’accesso a tipologie diverse di finanziamenti.

In particolari, i prestiti cambializzati danno la possibilità di accedere al credito anche a chi ha avuto in passato problemi con i pagamenti e risulta protestato visto che questi finanziamenti offrono alle banche gli strumenti per recuperare il capitale.

Il principale vantaggio di questa tipologia di prestiti consiste nella flessibilità, molto spesso gli istituti di credito danno la possibilità di cambiare la durata dei prestiti cambializzati.

Un altro aspetto da considerare, come segnalato prima, è che in alcuni casi questa tipologia di finanziamenti è l’unica possibile.

I prestiti cambializzati hanno però anche uno svantaggio importante da prendere in considerazione, le cambiali sono un titolo esecutivo e quindi, in caso di problemi con il pagamento delle rate, la banca può chiedere il pignoramento dei beni del debitore.

Diventa fondamentale quindi rispettare i termini di pagamento.