Preventivo per le Assicurazioni Auto



Cercando in rete quelle società assicurative che offrono la possibilità di calcolare on-line il proprio preventivo gratuito si rimane subito strabiliati dalla varietà di offerte, dagli slogan che promettono prezzi stracciati e dalle pagine accattivanti che più che ad assicurazioni fanno pensare a locali alla moda.

Per testare il livello di concorrenza del mercato abbiamo provato a calcolare per circa una decina di assicurazioni il nostro preventivo, sempre utilizzando la stessa macchina fittizia, una vecchia corsa del ‘96, e dati anagrafici di uno dei nostri colleghi, che non divulgheremo ma che potremmo riassumere come quelli di un attento e sano guidatore.

Bene, quello che abbiamo scoperto è che le assicurazioni sembrano comportarsi come un cartello, calmierando i prezzi minimi dei servizi essenziali e mettendosi in competizione solo per quanto riguarda i servizi accessori: la polizza della nostra corsa ad esempio sarebbe venuta a costare tra i 911 ed i 1.126 euro l’anno: che per dodici compagnie prese in esame non fa proprio onore alla concorrenza…



Non contenti abbiamo provato ad assicurare una moto e, sorpresa sorpresa, ci siamo resi conto che per i ciclomotori è tutta un’altra musica: un po’ perché quasi nessuno si limita all’RC standard, un po’ perché le moto in generale non vengono ancora massicciamente assicurate via internet, i prezzi delle stesse compagnie variavano molto di più e la differenza tra la più economica alla più cara, sempre con polizza base, è stata di ben 400 euro, da 948 a 1321.

Se poi avessimo avuto un’altra polizza attiva, anche auto, con le stesse assicurazioni, avremmo potuto abbattere i prezzi di quote tra i 100 ed 250 euro. Un consiglio mentre scegliete la vostra compagnia assicuratrice: se doveste trovare offerte poco convincenti o nutrire dubbi sulla correttezza di qualsivoglia compagnia potete contattare ISVAP Istituto di Vigilanza per le Assicurazioni Pubbliche