Porta bloccata: tutto ciò da fare e da evitare

Porta bloccata: tutto ciò da fare e da evitare

Per tantissime persone, il problema della porta bloccata potrebbe presentarsi almeno una volta nella vita, e, per questo motivo, risulta essere necessario sapere in anticipo come ci si dovrà comportare, relativamente a tutto ciò che c’è da fare è tutto ciò che dovrà essere assolutamente evitato per non peggiorare la situazione di difficoltà. È importantissimo cercare di tenere la calma, nel momento in cui ci si ritrova di fronte ad una porta bloccata, e bisognerà analizzare la situazione nel dettaglio al fine di comprendere quali siano gli aspetti da considerare nel migliore dei modi. Per questo motivo, risulta essere necessario approfondire tutto ciò che c’è da fare e da non fare nel momento in cui ci si troverà di fronte ad una porta di casa bloccata.

Chi chiamare per una porta di casa bloccata?

In via del tutto generale, quando ci si ritrova di fronte ad una porta bloccata di casa, bisogna analizzare le determinate situazioni che portano a intervenire diverse personalità, qualora non si abbia la soluzione necessaria da utilizzare per sbloccare la propria porta di casa. Se all’interno della casa c’è una persona non autosufficiente o un bambino, che risulta essere bloccato all’interno della casa senza la possibilità di accesso esterno, allora ci si ritroverà nella situazione di un pronto intervento e si potrà essere autorizzati a chiamare i Vigili del Fuoco

Diversamente, qualora all’interno della casa non ci sia nessuno o si trovi semplicemente una persona autosufficiente, che potrebbe sbloccare la porta dall’interno o semplicemente non correre rischi se il proprio appartamento è bloccato, allora non è necessario chiamare i Vigili del Fuoco, dal momento che si toglierebbe semplicemente spazio a una situazione di emergenza che potrebbe verificarsi altrove; in questi casi, se non si riesce a sbloccare la propria porta di casa autonomamente, è necessario chiamare un qualsiasi Fabbro Torino o fabbro specializzato in queste tipologie di attività, dal momento che la soluzione potrà essere offerta in modo semplice e veloce.

Cosa evitare se la porta è bloccata

Al di là di quelle che sono le decisioni da prendere relativamente a quali soggetti chiamare in causa per la propria problematica, bisognerà a comportarsi con calma anche nei riguardi della porta stessa, che non dovrà mai essere sforzata più di tanto dal momento che ciò potrebbe semplicemente peggiorare la situazione. L’istinto di tantissime persone è quello di forzare la porta con le chiavi, cercando di muoverle in modo più veloce o intenso per riuscire a sbloccare la porta. 

Se la porta è bloccata, non c’è movimento di chiavi che tenga, dal momento che il problema non dipende certamente dalle stesse; per questo motivo, si potrebbe semplicemente peggiorare la situazione se le chiavi dovessero spezzarsi o rompere qualche meccanismo. Ciò vale anche per l’inserimento di altri oggetti, come forcine, carte di credito o qualsiasi altra cosa si possono osservare all’interno di un film, all’interno dei quali le serrature sono, nella maggior parte dei casi, differenti rispetto a quelle di un’abitazione. Per questo motivo, è importante non andare in panico e valutare la situazione nel modo più calmo e lucido possibile, non cercando di trovare a tutti i costi una soluzione nel breve termine.

Quali spray utilizzare per sbloccare una porta

Per rispondere a un possibile interrogativo relativo a come possa essere sbloccata la porta con un agente esterno, non servendosi dell’intervento di pompieri o fabbri, la soluzione potrebbe essere identificata nell’utilizzo di alcuni spray, presenti sul mercato, che offrono la possibilità di sbloccare i meccanismi di una serratura qualora questi stessi siano bloccati per un determinato motivo. Quando si ha a che fare con una porta a cilindro classica e la serratura risulta essere bloccata in virtù dei problemi del cilindro, ci si potrà servire di uno spray disincrostante, tra cui la polvere di grafite, che ha le medesime funzioni, da applicare due o tre volte. In altre occasioni, qualora si sia autorizzati a farlo e si abbiano le competenze necessarie per agire in questo modo, potrebbe essere necessario servirsi della fiamma ossidrica. Ovviamente, se non si è fabbri, sarà vietato farlo dal momento che risulta essere un lavoro assolutamente delicato e che richiede l’intervento di un professionista.