Vai al contenuto
Portale del RisparmioPrestitiPiccoli Prestiti: come richiederli, dove richiederli e quanto si può chiedere

Piccoli Prestiti: come richiederli, dove richiederli e quanto si può chiedere

    Oggi parliamo di piccoli prestiti. Ecco quindi una piccola guida che potrà servire a tutti coloro che per necessità hanno bisogno di piccoli importi per sostenere quelle che sono le solite spese quotidiane con qualche piccola spesa in più del solito.

    Per quale motivo un soggetto dovrebbe richiedere un piccolo prestito? Un finanziamento dal piccolo importo potrebbe essere chiesto per diversi motivi, vediamo i principali.

     

    Piccoli prestiti finalizzati

    Tra questi vi potrebbe essere l’acquisto di un computer, di un elettrodomestico, le spese dentistiche o semplicemente al richiedente potrebbero occorrere dei soldi per avere in mano della liquidità.

    A volte le famiglie italiane arrivano a stento a fine mese, non tutti vivono nell’agio, purtroppo, e quindi è possibile che si richieda un finanziamento anche solo per pagare il dentista.

    Esistono dei prestiti finalizzati, cioè dei finanziamenti specifici per diversi settori. Tra quelli dedicati alle piccole spese troviamo i prestiti per la salute, i finanziamenti per i viaggi ed il prestito per computer.

    I prestiti per la salute sono dei finanziamenti dal piccolo importo che è possibile richiedere per sostenere le spese dentistiche o per acquistare una protesi o per sostenere determinate cure che magari risultano essere costose e momentaneamente non ci si può permettere.

    I finanziamenti per i viaggi sono invece dei prestiti che permettono al richiedente di sostenere le spese di acquisto di un viaggio e della permanenza in un albergo o in un villaggio vacanze. E’ possibile includere nella somma di denaro richiedibile sia il biglietto del viaggio che tutte le spese inerenti alla permanenza nella località desiderata.

    I prestiti per computer sono invece dei finanziamenti che le società finanziarie erogano nei confronti di chi vuole acquistare un pc fisso, un Mac, un notebook o un laptop. Rientrano quindi anche i pc portatili. Lo stesso meccanismo funziona anche per chi è intenzionato ad acquistare uno smartphone, un iPhone, un tablet o un iPad.

    Piccoli prestiti con garante

    Per ottenere dei piccoli prestiti è necessario che il richiedente sia in possesso di un reddito. La busta paga o il cedolino della pensione o la dichiarazione dei redditi andranno benissimo. Nel caso in cui il richiedente dovesse avere problemi col presentare un documento reddituale perché magari risulta essere privo di reddito potrà avvalersi dell’aiuto di un garante.

    Facendosi aiutare da un garante la linea di credito rientrerà poi tra quelle che vengono definite come prestiti senza busta paga con garante. Si tratta quindi di finanziamenti dove chi richiede il denaro non ha una busta paga e cerca di ottenere comunque il denaro che gli occorre facendosi aiutare dalle garanzie reddituali di un terzo soggetto.