Vai al contenuto
Portale del RisparmioTecnologiaGuida alla Scelta della Lavatrice

Guida alla Scelta della Lavatrice

    Se hai in mente di acquistare una nuova lavatrice per la tua abitazione, uno degli aspetti più importanti a cui dovresti prestare attenzione è rappresentato dalla modalità di carico di questo elettrodomestico. Più precisamente, le lavatrici che presentano la carica dall’alto sono raccomandate a chi deve fare i conti con spazi piuttosto stretti: ecco che, in una situazione del genere, si rivela decisamente utile poter usufruire di un vano collocato nella parte superiore, facile da aprire e da chiudere anche se lo spazio frontale è limitato.

    In assenza di un oblò frontale, inoltre, c’è un altro vantaggio decisamente interessante: per fare il bucato, caricare la lavatrice o estrarre i panni lavati, non è necessario piegarsi. Insomma, si può fare tutto in piedi e senza inchinarsi. Risparmio di tempo e totale assenza di fatica: questi sono i pregi garantiti da una lavatrice con la carica dall’alto, che si dimostra apprezzabile anche in presenza di carichi particolarmente ingombranti, visto che dopo che il vano è stato aperto il carico può essere inserito senza problemi all’interno o dalle mani o dal cesto.

     

    I punti di forza di una lavatrice a incasso

    Volendo comprare una lavatrice con carica dall’alto, si può consultare la gamma di offerte lavatrici su Yeppon.it. Dove, ovviamente, si trovano anche le lavatrici a incasso: in questo caso si parla di modelli che assicurano un alto livello di potenza e che, al tempo stesso, non occupano troppo spazio. Elettrodomestici di questo tipo possono essere incassati – come il loro nome suggerisce – in un vano della cucina o del bagno, così da mimetizzarsi e integrarsi alla perfezione con il resto dell’arredamento. Sul piano estetico, questo è un beneficio di non poco conto, in quanto permette di non preoccuparsi eccessivamente dei colori e delle linee del prodotto che si sceglie: la lavatrice sarà pressoché invisibili grazie al vano richiudibile.

     

    Le lavatrici piccole: quando sono utili?

    In commercio si possono trovare lavatrici di varie dimensioni: sono considerate piccole quelle che sopportano un carico massimo di sei chili. Come puoi ben immaginare, questi modelli sono perfetti per i single o per le coppie che non hanno bisogno di lavaggi frequenti o troppo consistenti. Diverso è il caso delle famiglie con bambini, vista la tendenza dei piccoli a sporcare e a sporcarsi. In alternativa, potresti optare per le lavatrici slim, che in virtù del loro formato possono essere installate all’interno di spazi ristretti ma, d’altro canto, propongono una potenza più che soddisfacenti.

     

    Quanto costa una lavatrice?

    Quando si parla dei costi di una lavatrice, non ci si riferisce unicamente al prezzo di acquisto, ma anche e soprattutto ai suoi consumi: insomma, le spese da valutare in ottica futura, tenendo presente che si sta parlando di un elettrodomestico piuttosto energivoro. I consumi aumentano per i modelli che propongono anche la funzione di asciugatura: ovviamente il suggerimento è quello di optare per le lavatrici di classe energetica più elevata.

    Un altro fattore che deve essere preso in esame in vista di un acquisto è il luogo in cui andrai a installare la lavatrice. Ci sono dei modelli che presentano dei motori alquanto potenti a causa dei quali provocano vibrazioni più che consistenti: una eventualità da tenere in considerazione. Lo stesso dicasi per i rumori: se la lavatrice è molto vicina alla tua camera da letto, assicurati di farla funzionare solo quando non devi riposare.

    Se hai in mente di collocare la lavatrice in un luogo diverso dal bagno (per esempio, il garage o la taverna), puoi farlo senza problemi, ma a condizione che in questi locali non sia presente un pavimento in legno: le perdite di acqua non sono così rare, e una superficie del genere potrebbe rovinarsi.