Finanziamenti Senza Busta Paga, le soluzioni per un Prestito Senza Reddito

Finanziamenti Senza Busta Paga, le soluzioni per un Prestito Senza Reddito



L’attuale crisi economica che coinvolge e sconvolge l’Italia fa si che aumentino le persone senza lavoro. Non avere un lavoro significa non possedere una busta paga e di conseguenza qualora si dovesse richiedere un prestito non si avranno le garanzie necessarie richieste dagli istituti di credito.

Per fortuna i finanziamenti senza busta paga esistono e quindi quando non si possiede un lavoro o non si riesce a dimostrare il proprio reddito percepito vi sono delle possibilità di avere accesso ad un prodotto di credito al consumo.

E’ inutile farsi illusioni, accedere ad un prestito senza busta paga non è semplice. Solitamente quando si fa richiesta di un prestito personale la banca richiede come garanzia una fonte di reddito dimostrabile. Questa può essere data dalla busta paga se si è lavoratori autonomi, dal cedolino della pensione se si è pensionati e dalla dichiarazione dei redditi se si è lavoratori autonomi. Questi documenti rappresentano delle forme di garanzia per l’istituto di credito che dovrà rilasciare il finanziamento perchè dimostrano che il richiedente ha la giuste possibilità economiche per rimborsare quanto dovuto.

Ci sono però dei soggetti come i disoccupati, gli inoccupati, le casalinghe e tutti coloro che non riescono a dimostrare che possiedono un lavoro, che quando necessitano di denaro si trovano in difficoltà. I finanziamenti senza busta paga solitamente vengono rilasciati a coloro che hanno la possibilità di utilizzare un coobligato ossia un garante.



Il garante è una persona, solitamente un amico molto stretto o un parente, che mette a disposizione le proprie garanzie al posto del richiedente che ne è sprovvisto. Facendo questo però si fa carico di rimborsare il prestito qualora chi lo ha richiesto ne fosse impossibilitato. Qualora non si avesse la possibilità di utilizzare un garante ma si possiede un immobile è possibile ipotecarlo a garanzia del finanziamento senza busta paga.

Se la banca accettasse di concedere il credito, questo dovrà poi essere rimborsato tramite delle rate a scadenza mensile. Il tasso di interesse dei finanziamenti senza busta paga non è diverso dai normali prestiti personali. E’ possibile usufruire quindi sia di un tasso fisso che di un tasso variabile, da scegliere e valutare in base alle proprie esigenze. Attualmente sono diverse le banche che rilasciano dei prestiti senza busta paga ed è possibile anche online trovare la soluzione adatta alle proprie possibilità economiche.

Ricordiamo inoltre che un altro prodotto creditizio offerto dagli istituti bancari per coloro che non possiedono un lavoro è la carta revolving. Si tratta di una particolare carta di credito che permette di finanziare più volte un determinato importo. Purtroppo però queste carte a volte presentano dei tassi di interesse elevati. Prestate quindi attenzione nella scelta.