Cuscini per contrastare la cervicale

Cuscini per contrastare la cervicale

In questo articolo parleremo dei cuscini per la cervicale, ovvero di ausili efficaci e realizzati con caratteristiche particolari in grado di attenuare i problemi localizzati nella zona della testa, del collo e delle spalle.

Caratteristiche dei cuscini per la cervicalgia

I cuscini per la cervicale sono indicati per tutte quelle persone che soffrono di cervicalgia, ovvero una malattia che si rivela essere fastidiosa e dolorosa in quanto può bloccare il collo e arrecare dolore alle spalle e alla testa, in seguito alla postura che il corpo assume durante la notte.
Per combattere questo fastidio è utile adottare delle precauzioni che possano limitare l’insorgenza e la progressione della malattia.
La scelta migliore consiste nell’acquistare un cuscino particolare, che permetta di dormire in una posizione corretta e che sia realizzato in maniera tale da eliminare ogni tipo di dolore.
A questo proposito in commercio è possibile trovare dei cuscini dedicati a tale scopo che apparentemente sembrano essere dei guanciali tradizionali, ma che in realtà, grazie alla loro forma, al materiale di utilizzo e alle dimensioni, offrono un sostegno più che adeguato al collo, permettendo di risolvere il problema.

Quali sono le principali differenze tra un cuscino per la cervicale ed un guanciale tradizionale?

Sono davvero molte le differenze tra un cuscino classico ed un guanciale dedicato a chi soffre di problemi di cervicale.
In primo luogo la forma del cuscino è diversa, in quanto anche se in commercio è possibile acquistare svariate forme di questa tipologia di guanciale, solitamente sono presenti delle strutture che favoriscono il riposo del collo, alleviando i dolori localizzati nella zona della cervicale. È proprio per questo motivo che tendenzialmente questi cuscini vengono realizzati con una forma a farfalla oppure ad onda, in maniera tale che ogni parte del corpo possa essere sostenuta in maniera più che eccellente e il peso venga distribuito omogeneamente nelle diverse parti del supporto.
Un’altra grande differenza è rappresentata dalle dimensioni, in quanto questi cuscini sono più piccoli perché il loro scopo è quello di accogliere il collo, quindi cercano di adeguarsi il più possibile alle dimensioni di quest’ultimo, soprattutto durante la fase di riposo notturno che solitamente è quella più lunga.
Anche i materiali di realizzazione hanno un ruolo centrale in questo settore, poiché un cuscino atto a contrastare la cervicalgia può essere prodotto con materiali naturali o sintetici a seconda della situazione e alla richiesta del cliente.
Attualmente la maggior parte dei cuscini atta a contrastare questa patologia è realizzata in lattice o memory foam e sono riposti all’interno di un materiale sfoderabile che ne permette il lavaggio senza che la struttura venga compromessa o alterata.

Qual è il costo di un cuscino il cui obiettivo è quello di contrastare la cervicalgia?

In commercio esistono più modelli in maniera tale che ogni individuo possa scegliere quello che più si avvicina alle proprie esigenze e alle proprie possibilità.
Ovviamente non è possibile stabilire un prezzo che possa essere attribuito universalmente ad ogni cuscino, poiché sono davvero tanti i parametri che concorrono nell’individuazione del costo finale del prodotto.
Se per esempio si vuole acquistare un prodotto economico si può prefissare un budget che non superi i 60 €, altrimenti si possono arrivare a spendere anche 100/120 € per cuscini che appartengono ad una fascia più alta.
Personalmente vi consiglio di acquistare il vostro cuscino anti cervicale da Pillux, store online che mette a disposizione un’ampia scelta di guanciali di qualità e Made in Italy a prezzi concorrenziali.

Altri fattori da prendere in considerazione

Oltre a quelli citati sopra esistono altri fattori da prendere in considerazione quando si vuole procedere all’acquisto di un cuscino per la cervicale.
La scelta potrebbe ricadere infatti sull’imbottitura, in quanto a seconda del materiale di realizzazione alcuni modelli potrebbero essere più indicati in determinate situazioni, poiché cambia il modo in cui il cuscino riesce a sostenere il collo e allo stesso tempo si possono avere delle sensazioni diverse per quanto riguarda la morbidezza del dispositivo.
Si può agire anche prendendo in considerazione il rivestimento esterno, ovvero il tessuto che avvolge l’imbottitura e che ne proteggerà la struttura nel corso del tempo.
Anche in questo caso possono essere impiegati diversi elementi, come ad esempio la lana o il cotone, e quindi bisogna prestare attenzione alle condizioni di lavaggio onde evitare che questi tessuti si danneggino.

I vantaggi del cuscino per cervicale

Nonostante potrebbero manifestarsi delle difficoltà durante i primi tempi, dormire su questo cuscino ti permetterà di sconfiggere definitivamente i dolori localizzati nella zona della cervicale e a dormire sonni tranquilli senza risvegliarsi con fastidi e sensazioni negative nella zona del collo.
È quindi un acquisto molto valido poiché è in grado di arrecare notevoli vantaggi al proprio benessere fisico.