Come risparmiare quando non si ha un lavoro

Come risparmiare quando non si ha un lavoro



In tempi di difficoltà economiche è proprio fondamentale cercare di riuscire a risparmiare. Specialmente chi non ha un lavoro dovrebbe conoscere quali sono le tecniche più efficaci per cercare di risparmiare anche nella vita quotidiana. Poter contare su del denaro messo da parte si rivela molto importante quando per esempio ci si ritrova ad affrontare delle spese che non si erano preventivate. Tuttavia per mettere da parte qualche somma si deve stare molto attenti nel non commettere alcuni errori e nel cercare di adottare tanti piccoli trucchi che possono davvero aiutare ogni giorno. Ma come fare? Ti diamo alcune dritte a questo proposito.

La social card per i disoccupati

La guida di cartadicredito.net fornisce informazioni sul funzionamento e le caratteristiche sulla social card. Ne hai mai sentito parlare? Si tratta di un sostegno economico fornito dal Governo in base ai requisiti che i cittadini possono presentare.

L’importo è variabile, soprattutto in funzione dei componenti del nucleo familiare, e per le famiglie più numerose l’importo di quella che viene chiamata anche carta reddito di cittadinanza può superare anche i 1.330 euro al mese.

Si può ottenere tramite la certificazione del reddito attraverso l’ISEE. La social card viene rilasciata a quei nuclei familiari, i cui componenti non abbiano un lavoro o, in generale, a quelle famiglie che hanno un reddito ISEE inferiore a 9.360 euro.

I piccoli trucchi per risparmiare

Sarebbe importante per risparmiare stabilire un determinato budget mese per mese. Si tratta in sostanza di partire dall’analisi delle spese che si sostengono mensilmente. Basta tenere a portata di mano gli scontrini o le ricevute di tutto ciò che compri, per poi dividere il tutto in categorie.

In questo modo si può fare un’analisi precisa dell’ambito in cui si fanno più spese e si può vedere dove sia possibile risparmiare.



Per esempio se il problema è quello di spendere troppo, si può adottare un piccolo trucco che può davvero essere utile. Questo trucco consiste nel preparare delle buste, ciascuna delle quali fa riferimento ad una categoria di spesa. In ogni busta metti un importo prefissato, in modo da sapere come limitarti. Quando finisce il denaro, non metterne altro. Così ti potrai contenere.

Ti conviene anche fissare degli obiettivi di risparmio a breve termine. Per esempio è utile mettere da parte 20 euro a settimana, piuttosto che pensare ad un obiettivo di risparmio a lungo termine.

Come risparmiare sulla spesa

Una parte importante del budget di ogni famiglia viene sicuramente dedicata alla spesa. Se non sappiamo come regolarci, anche la spesa settimanale potrebbe venirci a costare davvero tanto. Ma anche in questo ambito ci sono delle strategie da seguire per riuscire a risparmiare.

Per esempio puoi decidere in anticipo che cosa mangerai nel corso della settimana e, una volta arrivato al supermercato, dovresti rimanere fedele a ciò che hai preventivato. Uscire fuori dalla lista significa acquistare anche dei prodotti che potrebbero non essere necessari.

Inizia a rivedere anche il tuo stile di vita, riducendo per esempio il numero di cene fuori da compiere nell’arco della settimana.

Inoltre impara ad osservare bene le targhette dei prezzi esposti nei supermercati. Spesso ci lasciamo trarre in inganno, perché non guardiamo il prezzo al chilo. Invece molti prodotti al supermercato riportano queste indicazioni, che di solito sono scritte più in piccolo. Impariamo ad osservare con molta attenzione il prezzo del prodotto per kg. Possiamo così fare più facilmente i confronti e scegliere il prodotto più conveniente, anche andando al di là delle influenze che possono generare le dimensioni del prodotto stesso.

È sicuramente un suggerimento molto facile da applicare, per riuscire a mantenerci nel limite di un budget che abbiamo prefissato per fare la spesa durante il mese.