Come prevenire il diabete

Come prevenire il diabete



Il diabete è una patologia piuttosto seria, che si sta diffondendo rapidamente nella nostra società a causa di un’alimentazione errata e stili di vita troppo sedentari. Una dieta molto ricca di zuccheri, infatti, unita alla mancanza del giusto movimento, non permette al nostro corpo di smaltire le calorie in eccesso. Il grido d’allarme è stato lanciato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità già da diversi anni, con campagne di sensibilizzazione che hanno l’obiettivo di informare sui rischi per la salute legati al diabete e su come prevenire questa malattia, iniziando soprattutto ad educare i bambini verso un’alimentazione più sana e naturale. Il grande utilizzo di cibi già preparati, prodotti da forno industriali, alimenti calorici ed una minore assunzione di frutta e verdura, portano le popolazioni dei Paesi più sviluppati ad una maggiore predisposizione verso il diabete; è per questo che diverse nazioni, compresa l’Italia, hanno messo in atto dei piani finalizzati alla prevenzione ed alla cura di questa malattia (https://www.epicentro.iss.it/diabete/) seguendo le indicazioni dell’OMS.

Cos’è il diabete e complicanze ad esso collegate

Il diabete, una patologia cronica, è causato da un eccessivo accumulo di zucchero nel sangue. Da un punto di vista medico vengono distinte due patologie principali: diabete di tipo 1 e diabete di tipo 2 o mellito. C’è, inoltre, un altro tipo di diabete, quello gestazionale, che si manifesta nelle donne in gravidanza, ma che di solito tende a scomparire dopo il parto. Il diabete di tipo 1, detto anche giovanile, in genere si manifesta nei bambini ed è causato dalla distruzione delle cellule che producono l’insulina da parte del sistema immunitario. Per questo motivo chi ne è affetto deve assumere questo ormone dall’esterno. Il diabete mellito, invece, si presenta negli adulti, spesso dopo i 40-45 anni; nonostante l’insulina venga prodotta regolarmente, essa non è in grado di metabolizzare il troppo zucchero, che si accumula così nel sangue. Questo tipo di diabete è anche il più diffuso, si manifesta nei soggetti in sovrappeso e predisposti verso la malattia. Purtroppo si tratta di una patologia che all’inizio non manifesta sintomi evidenti, è molto subdola poiché l’accumulo di zucchero nel sangue ha effetti gravissimi sulla salute. Fra questi vi sono problemi di vista, malattie cardiovascolari, piede diabetico con possibile amputazione degli arti, nefriti.



L’importanza di prevenire il diabete fin dall’infanzia

Proprio per le gravi implicazioni che il diabete può avere sulla salute, è importante prevenire l’insorgenza di questa malattia, insegnando anche ai bambini ad alimentarsi in modo corretto e ad assumere uno stile di vita sano ed equilibrato. Ciò che si impara da piccoli, infatti, accompagna poi la vita dell’individuo; non solo, una dieta bilanciata fin dalla tenera età è il passaporto per avere negli anni una buona salute ed una maggiore resistenza nei confronti di molte malattie, compreso il diabete. Fin da piccoli sarebbe opportuno inserire nella propria dieta quotidiana alimenti con basso IG (ovvero indice glicemico), assumere legumi che, oltre ad apportare molti elementi nutritivi, rallentano l’assorbimento degli zuccheri, usare cereali e farine integrali, non eccedere con la frutta e privilegiare la verdura e gli ortaggi. Un altro fattore fondamentale nella prevenzione del diabete è rappresentato dall’attività fisica. I bambini ed i ragazzi dovrebbero sempre fare sport e continuare, poi, nell’età adulta così da consumare le calorie in eccesso assunte con l’alimentazione. Poiché esiste una forma di prediabete, durante la quale i livelli di glucosio nel sangue sono sopra i livelli normali, ma non troppo elevati, sarebbe sempre opportuno fare esami periodici del sangue, così da valutare per tempo i possibili rischi. Questa situazione è abbastanza frequente negli adolescenti sovrappeso che, quindi, devono essere monitorati con particolare attenzione.