Come configurare un ripetitore Wifi

Come configurare un ripetitore Wifi

Tantissime persone, soprattutto se effettuano un trasferimento all’interno di una nuova casa o semplicemente hanno bisogno di lavorare all’interno di una stanza specifica della propria abitazione, hanno sicuramente bisogno di un ripetitore WiFi che possa estendere la banda di connessione all’interno di una casa specifica. Molto spesso, le abitazioni sono strutturate in modo da non rendere molto semplice la diffusione ottimale della linea domestica, a causa dell’ampiezza della struttura o di una predisposizione delle pareti che non rende semplice la diffusione della linea internet all’interno della propria casa. Per questo motivo, l’installazione di un ripetitore risulta essere fondamentale per risolvere questi problemi; per quanto installare un ripetitore WiFi possa essere molto semplice, non tutti sanno come procedere in modo definito, dal momento che l’installazione di un ripetitore WiFi richiede una configurazione iniziale che dovrà essere seguita passo dopo passo. Ecco tutto ciò che c’è da sapere a tal proposito.

Quale ripetitore Wifi acquistare?

Al fine di considerare tutto ciò che c’è da sapere relativamente a come configurare un ripetitore WiFi, vale la pena sottolineare che, sulla base dei diversi modelli presenti in commercio, la scelta dovrà avvenire in base alle proprie esigenze e alle caratteristiche di un ripetitore WiFi che si vogliono ottenere. Tantissime persone scelgono un ripetitore che abbia una banda più larga, mentre altre si concentrano più sulla qualità della connessione che viene garantita all’interno di uno spazio. Ovviamente, il tutto è determinato dalle proprie esigenze, ma l’aspetto della configurazione risulterà essere analogo sulla base di tutti gli strumenti che vengono considerati.

Configurare un ripetitore Wifi: i passaggi da seguire

A questo punto, si può scendere nello specifico di quelli che sono i passaggi che dovranno essere eseguiti per riuscire a configurare un ripetitore WiFi nel modo più semplice possibile. Per prima cosa bisognerà collegare il proprio ripetitore all’interno della presa di corrente più vicina allo spazio che vuole essere coperto con una nuova connessione. È importante posizionare il ripetitore WiFi a metà tra lo spazio in questione e la posizione in cui si trova il router WiFi principale della propria casa, dal momento che, in questo modo, il segnale sarà diffuso con una qualità sicuramente migliore. Dopo aver atteso qualche minuto affinché il processo di accensione iniziale funzioni per il ripetitore WiFi, si potrà procedere con la configurazione iniziale. 

Basterà semplicemente premere il pulsante WPS sul router principale, oppure procedere con l’accesso all’interfaccia di configurazione del ripetitore. Premendo il tasto WPS, il collegamento tra i due strumenti dovrebbe avvenire automaticamente e potrà essere controllato dall’applicazione del ripetitore WiFi acquistato, che segnala la presenza di eventuali connessioni principali ed i collegamenti agli stessi; non solo, dal momento che il ripetitore WiFi offrirà anche un’interfaccia attraverso delle lucine che segnalano l’avvenuto collegamento alle diverse reti considerate. Una volta effettuato questo collegamento, servendosi dell’applicazione precedentemente menzionata, si potrà rinominare la rete WiFi del proprio ripetitore, in genere aggiungendo la sigla _ext al nome della propria rete WiFi. Nel caso in cui la configurazione attraverso il tasto WPS non dovesse funzionare, si dovrà procedere manualmente immettendo, all’interno della barra degli indirizzi da ricercare direttamente all’interno del browser che si utilizza, alcune diciture standard, che riguardano gli indirizzi IP del ripetitore che generalmente vengono selezionati per un collegamento e una configurazione dello strumento. Gli indirizzi che generalmente vengono utilizzati sono i seguenti:

192.168.0.1

192.168.0.254

192.168.1.1

192.168.1.254

Dopo aver configurato il ripetitore WiFi, o automaticamente o manualmente, si dovrà procedere con l’inserimento di una password, a meno che non ci si voglia servire della stessa password della rete principale. Dopo aver salvato tutto, ci si potrà collegare al ripetitore in modo semplice e veloce.