Site icon Portale del Risparmio

Migliora gli spazi lavorativi con delle pareti divisorie

pareti modulari attrezzate

Quando si parla di pareti divisorie attrezzate, è importante sapere che oggi ci sono svariate soluzioni per soddisfare qualsiasi esigenza. Il mercato tradizionale ed online propone infatti pareti divisorie modulari realizzate con diversi materiali compreso il vetro, ideale quest’ultimo per ottimizzare lo spazio interno di un ufficio senza rinunciare alla luce che la sua trasparenza è in grado di filtrare. A parte gli aspetti tecnici, va aggiunto che optare per pareti divisorie attrezzate significa anche coniugare alla perfezione comfort, design e durabilità. A tale proposito, ecco una list dei migliori modelli di pareti divisorie attrezzate sia mobili che fisse.

I principali modelli

Comar, uno dei principali produttori di pareti divisorie offre tre modelli: MODULAR PD, ERE e LIGHT. Il primo come si evince dalla definizione stessa è una parete modulare che riesce a fondere il classico e il moderno, quindi ideale per soddisfare qualsiasi design d’arredo. La seconda invece è attrezzata in vetro, ideale per essere collocata in qualsiasi contesto e sfruttare la trasparenza del materiale dal punto di vista strutturale e con un design decisamente minimalista. Infine per quanto riguarda i modelli della tipologia Light, va detto che la definizione è la logica conseguenza delle sue linee filiformi in alluminio anodizzato e che si fondono alla perfezione con cristalli in vetro sagomanti, regalando a qualsiasi contesto un design accattivante e funzionalità multiple, senza contare che tra queste strutture è la più semplice e pratica da installare.

Le due versioni disponibili

Le pareti divisorie fondamentalmente si possono suddividere in fisse e mobili, con le prime che vengono ancorate al soffitto e al pavimento e che risultano ideali per suddividere qualsiasi ambiente a seconda delle varie esigenze e soprattutto in stanze dove la quadratura è piuttosto ampia. Questa tipologia tra l’altro può essere installata posizionando al suo interno pannelli modulari, ma anche quelli in vetro e persino porte della stessa natura e di tipo temperato. Infine va detto che si tratta di strutture semplici da montare con elementi intercambiabili in qualsiasi momento, e che si rivelano preziose anche per garantire il top dal punto di vista termoacustico. Per scegliere pareti divisorie attrezzate e mobili, è invece importante sottolineare che sono disponibili in diversi modelli e che risultano molto più versatili in termini d’uso. Il sistema di posizionamento in un contesto abitativo o commerciale, infatti prevede il montaggio su ruote a scomparsa che permettono di adattarle a seconda delle esigenze e con una traslazione a 360 gradi. Anche nel caso di questa tipologia, va detto che dal punto di vista strettamente funzionale e del design può garantire trasparenza, eleganza e un ottimo isolamento termico ed acustico. A margine va altresì aggiunto che questo modello può essere ulteriormente insonorizzato optando per una doppia lastra in vetro, legno o metallo su un binario dal profilo più spesso.

I vantaggi dell’utilizzare le pareti divisorie

Da come si evince in base a quanto si qui descritto, oggi per soddisfare esigenze commerciali ed abitative, le soluzioni in termini di pareti divisorie attrezzate non mancano; per cui design, funzionalità e comfort possono essere ottimizzati al meglio, senza contare che si tratta di strutture con linee molto eleganti e soprattutto durature. Infatti in qualsiasi momento è possibile come nel caso di quelle mobili, cambiarne la destinazione d’uso. La spesa affrontata si rivela tra l’altro ben ponderata specie se si considera che con il passar degli anni, con il fattore intercambiabilità dei pannelli modulari, è possibile ottenere svariati look in grado di soddisfare qualsiasi esigenza in termini di stile e di design.

Exit mobile version