Assicurazione Casa, Polizza Vita, sui Prestiti, per i Viaggi e sul Mutuo

Assicurazione Casa, Polizza Vita, sui Prestiti, per i Viaggi e sul Mutuo



Oltre alle classiche assicurazioni auto e moto esistono delle altre assicurazioni. Vediamole insieme e scopriamole nel dettaglio.

Assicurazioni per la casa

Non c’è dubbio che per gli italiani la casa è il bene più prezioso, poiché è il luogo dove costruiscono la propria famiglia e per questo motivo che, tutti dovrebbero stipulare un’assicurazione casa.

L’assicurazione casa, molti non la conoscono nemmeno, altri credono non sia importante e altri ancora credono che sia molto onerosa.

Quando è conveniente stipulare e cosa deve avere un’assicurazione casa?

 

Assicurazioni casa, caratteristiche

Prima di firmare un contratto di assicurazione casa, vi consiglio di verificare attentamente le sue caratteristiche, poiché per essere una buona polizza deve avere le seguenti peculiarità.

Ci deve assicurare per le seguenti voci:

  • Allagamenti (rimborso dei danni causati dall’acqua e riparazione del guasto);
  • Fenomeni elettrici (rimborso danni per tv, pc, elettrodomestici in genere);
  • Incendio (rimborso dei danni dei locali e del suo contenuto);
  • Atti vandalici (rimborso di tutti i danni provocati da questo avvenimento);
  • Se si posseggono animali domestici, inserire questa opzione nell’assicurazione casa;
  • Eventi atmosferici, fulmini, uragani, grandini (rimborso di tutti i danni provocati dalla forza delle natura);

Altra voce importantissima che non deve mancare è il rimborso dei danni che la vostra abitazione potrebbe causare a terzi, causati da allagamenti, corti circuiti, infiltrazioni eccetera;

Altra voce basilare è la responsabilità civile, a copertura di danni provocati a terzi dai membri della famiglia;

Furto (rimborso dei beni sottratti);

Polizza cristalli e vetri;

Importantissimo che ci sia assistenza al cliente 24 ore su 24;

Assicurazione casa, quando assicurarsi

Secondo il mio parere è sempre utilissimo effettuare un’assicurazione casa, però è imprescindibile se l’immobile è di proprietà e ci si vive, se avete animali, se avete beni di valore, e se ci sono bambini.

Assicurazione casa, le clausole

Prima di firmare un qualsiasi contratto, sapete già, che è buona abitudine prenderne visione attentamente e nello specifico dovete fare attenzione alle seguenti voci: Indennizzo, premio, massimale e franchigia.

Assicurazione casa, personalizzata

L’assicurazione casa oramai è una polizza personalizzabile e alle voci menzionate sopra, anche se è opzionale, è ottimo aggiungere il rimborso per i danni subiti dal nostro nucleo familiare.

 

Assicurazioni per i prestiti

Precisiamo immediatamente che l’ assicurazione per i prestiti non è obbligatoria, a differenza dei mutui, ma non per questo meno importante stipularla.

Non è obbligatoria perché l’erogazione dei prestiti è solitamente di cifre e piani di ammortamento minori rispetto a un mutuo.

Assicurazioni prestiti, le caratteristiche

L’ assicurazione per i prestiti serve a tutelare da un lato il creditore e dall’altro il debitore, poiché qualora accadesse qualcosa di grave all’intestatario (morte, malattia grave) del prestito, la compagnia di assicurazioni si prenderà l’onere di pagare il prestito all’istituto erogante e i familiari del titolare del contratto saranno esonerati da qualsiasi obbligo di rimborso (come da contratto).

Come potete vedere, quando si accende, un prestito dovrebbe essere buona abitudine la stipulazione di un’assicurazione prestito, affinché, si stia tranquilli per problemi sopravvenuti.

Assicurazioni prestiti, le tipologie

Quando si richiede un prestito, il richiedente può scegliere diverse tipologie di coperture assicurative.

  • Premorienza;
  • Malattia grave;
  • Invalidità totale;
  • Invalidità temporanea;
  • La perdita del lavoro;

Voglio dirvi che esistono assicurazioni prestiti che vi garantiscono tutte le voci sopra elencate, altre solo, alcune e quindi per averle tutte bisogna mettere garanzie aggiuntive.

Vi posso garantire che stipulando un’assicurazione prestito di questo genere, qualsiasi cosa accada all’intestatario del prestito, i familiari e l’istituto erogante avranno la sicurezza di una copertura completa.

Assicurazioni prestiti, i vantaggi

I vantaggi sono innegabili, poiché innanzitutto i familiari dell’intestatario sono sollevati da qualsiasi obbligo di restituzione del denaro (lo farà la compagnia di assicurazioni), evitando il pericolo che l’istituto di credito si possa rifare sul patrimonio della famiglia.

Fra le altre cose in momenti di difficoltà economica (perdita del lavoro), ci penserà sempre la compagnia di assicurazioni a onorare il pagamento delle rate mensili all’istituto erogante.

Possono stipulare un’assicurazione per un prestito tutte le persone maggiorenni fino al 70esimo anno di età.

 

Assicurazione per il mutuo

Quando si richiede un mutuo, per la maggioranza delle volte l’istituto di credito erogante impone la stipulazione di un’assicurazione mutuo a copertura di incendi o esplosioni, affinché la banca recuperi il denaro erogato in prestito.

Questa tipologia di assicurazione mutuo, serve solamente per assicurare il proprio immobile.

Qualora il mutuatario volesse delle altre coperture assicurative, dovrà stipularle autonomamente, vediamo le tre tipologie di assicurazioni mutuo.

Assicurazioni mutuo

Come già detto abbiamo l’assicurazione mutuo per assicurare l’immobile, poi abbiamo l’assicurazione mutuo (facoltativa) per la famiglia (assicurazione vita, assicurazione perdita lavoro o invalidità) e infine abbiamo l’assicurazione fideiussoria obbligatoria.

L’assicurazione scoppio ed esplosioni ci mette al riparo da questi eventi, qualora si verificassero sarà l’assicurazione a risarcire l’istituto di credito non il mutuatario.

Per quanto concerne la stipulazione di un’assicurazione mutuo per la salvaguardia della famiglia, abbiamo diverse possibilità, cioè, stipularne una a copertura del pagamento delle rate del mutuo in caso che il mutuatario muoia, in caso invalidità permanente o per la perdita del proprio lavoro.

Come potrete capire sono ottime soluzioni affinché la propria famiglia non abbia eventuali problemi in futuro (sapete bene che i piani di ammortamento sono lunghi, fino a 40 anni e tutto può accadere).



L’ultima tipologia di assicurazione mutuo è quella fideiussoria e viene imposta obbligatoriamente dall’istituto di credito erogante, quando il mutuatario ha la necessità di un’erogazione mutuo pari al 100% del valore oggetto di acquisto.

Sapete benissimo che le banche erogano fino all’80% del valore dell’immobile, quindi per quel 20% in più erogato, l’istituto erogante vuole una garanzia maggiore tramite un’apposita assicurazione mutuo.

Ricordo che il costo delle assicurazioni mutuo sono fiscalmente detraibili, secondo la normativa italiana.

Assicurazioni mutuo, i costi

Per l’assicurazione mutuo, per scoppio ed esplosioni il costo è pochissimo, siamo nell’ordine di 250 euro per 100 mila euro erogati (0,25%).

Per l’assicurazione fideiussoria il costo percentuale è più alto può arrivare allo 0,50%.

Infine, per l’ assicurazione mutuo per la sicurezza familiare non vi posso dire i costi, poiché varia al variare delle coperture che si desiderano.

 

Assicurazione vita

Il mondo delle assicurazioni è molto ampio, troviamo tantissime tipologie di polizze disponibili per qualsiasi cosa noi vogliamo assicurare, oggi voglio parlarvi dell’assicurazione vita.

Cos’è l’assicurazione vita?

L’assicurazione vita è un contratto, dove il contraente si obbliga al pagamento di un premio annuale e in cambio riceverà un beneficio per sé o per una terza persona (beneficiario).

Il beneficio è stabilito al momento della firma del contratto e può essere una liquidazione in denaro o una rendita vitalizia in caso di morte dell’intestatario dell’assicurazione vita.

Assicurazione vita, le figure

Quando si stipula un’assicurazione vita, nel contratto ci sono 4 soggetti, e sono:

  • Il contraente è colui che si obbliga contrattualmente al pagamento del premio annuale dell’assicurazione vita;
  • L’assicuratore è rappresentato da una compagnia di assicurazioni autorizzata a operare nel ramo assicurazioni vita;
  • L’assicurato è colui alla quale è intestato il contratto in caso di morte;
  • Il beneficiario è la figura che riceverà i benefici in caso di morte dell’assicurato;

Le figure del beneficiario, assicurato e contraente o due di esse possono essere rappresentate dalla stessa persona fisica o giuridica;

Assicurazione vita, le tipologie

Sostanzialmente possiamo dire che le tipologie di assicurazione vita sono 4 e sono:

  • Assicurazione vita (in caso di morte): con questa polizza la compagnia assicuratrice sarà obbligata al versamento del capitale alla morte dell’assicurato.
  • Assicurazione vita (caso vita): questo è un investimento, infatti la compagnia si obbliga al pagamento del capitale, se alla fine del contratto l’assicurato è ancora in vita;
  • Assicurazione vita (mista): io credo questa sia la soluzione migliore, poiché la compagnia si obbliga al pagamento del capitale in caso di morte dell’assicurato, ma anche se quest’ultimo alla scadenza del contratto segue vivendo.
  • Assicurazione vita (temporanea): questa è una polizza temporanea e se l’assicurato dovesse morire in tale periodo la compagnia verserà il capitale al beneficiario.

Assicurazione viaggio

Oggi per stare più tranquilli è molto importante avere delle coperture assicurative che ci risarciscano in caso di problemi improvvisi, come accade per l’assicurazione auto, casa, eccetera.

Io voglio porre la vostra attenzione sull’assicurazione viaggio, che in molti sottovalutano, ma vi posso garantire che è un’ottima copertura assicurativa sia per chi viaggia spesso per lavoro sia per chi lo fa solo per le vacanze.

Assicurazione viaggio, le caratteristiche

Le assicurazioni viaggio sono delle polizze assicurative opzionali che in molti nemmeno conoscono le peculiarità, perché pensano che serva solamente per l’annullamento del biglietto o per cambiare le date in caso si decidesse di non partire, non è vero per niente, sfatiamo questa inesattezza.

Diciamo che serve anche a questo, ma l’assicurazione viaggio, mette al riparo i titolari della polizza da diversi inconvenienti che potrebbero presentarsi durante il viaggio o durante la permanenza nel luogo di vacanze. Molti inoltre credono che questa polizza debba essere stipulata solo se il viaggio verrà fatto all’estero. Ed invece sono tantissime le persone che la utilizzano anche per i viaggi in Italia. Se ad esempio si volesse effettuare un viaggio in Puglia, magari in una struttura presente nel meraviglioso Salento, si potrebbe stipulare tale polizza, soprattutto se la vacanza viene prenotata diversi mesi prima. Sono tanti infatti coloro che prenotano una vacanza in Puglia nel mese di Gennaio per poi trascorrere il mese di Agosto come turista in località marine come Gallipoli o Santa Maria di Leuca. E da gennaio ad agosto potrebbe succedere di tutto.

Assicurazione viaggio, le coperture

Adesso vi elencherò le coperture assicurative che offre un’assicurazione viaggio standard, poiché si potrà personalizzare aggiungendo coperture addizionali.

  • Età massima del contraente 65 anni
  • Furto o lo smarrimento del bagaglio;
  • Cure mediche nel luogo di vacanza;
  • Responsabilità civile;
  • Cancellazione del viaggio;
  • Rimpatrio in Italia per cure mediche;
  • Rimpatrio della salma;
  • Assistenza telefonica attiva 24 ore su 24;
  • Copertura anche per alcune attività sportive, quali nuoto, corsa;

Come potete notare dalla lista appena letta, la copertura base che offre un’assicurazione viaggio è abbastanza completa, affinché, mentre si è in vacanza si abbia una tutela in caso di problemi sopravvenuti.

Vi dirò anche, che stipulare un’assicurazione viaggio non ha un costo proibitivo, poiché siamo nell’ordine di 1 euro al giorno (penso che possano permettersela tutti) per fare una vacanza totalmente tranquilla, non solo, potrebbe costare più caro non farla se dovessimo avere la necessità di cure mediche in certi paesi.