Home / Economia / Social Trading: la nuova frontiera lanciata da eToro

Social Trading: la nuova frontiera lanciata da eToro



Il broker eToro ha lanciato una grande novità all’interno del mondo legato al trading. Si tratta della prima piattaforma di social trading, che ha lo scopo di mettere in connessione tutti i trader tra loro. Si è trattato di un’idea vincente, visto che è stata accolta con entusiasmo e partecipazione da moltissimi utenti in tutto il mondo. Tuttavia non sono mancate le polemiche a riguardo. C’è chi infatti ha criticato aspramente la maniera social di intendere il trading da parte di eToro, che però già dal 2013 ha trovato questa interessante idea che gli ha permesso di differenziarsi nettamente da altri broker presenti sul mercato creando una community globale di trader. Un approccio diverso e innovativo, a cui tanti utenti hanno deciso di aderire cambiando un po’ i connotati del trading online tradizionale. Basta andare a vedere eToro opinioni sul web per farsi un’idea più dettagliata in merito.

Gli asset principali su cui si fonda eToro

Non solo Social trading però. Il broker eToro ha voluto associare a questa pratica anche quella del Copy trading. Si tratta di un metodo attraverso cui si possono copiare esattamente tutte le operazioni fatte dai migliori trader in circolazioni. Un’altra idea molto avvincente, che ha dato la possibilità a tanti neofiti di avvicinarsi alla materia attraverso lo studio di trader esperti e vincenti. Fare attività di social e copy trading però non dev’essere inteso solo come un modo per seguire pedissequamente l’operato di altri. Il trading online infatti rimane un ambito in cui l’aggiornamento, l’analisi e la strategia fanno assolutamente la differenza, per cui avere a disposizione una community da cui trarre buoni spunti è sicuramente utile ma non risolutivo.

Le attività proposte da eToro però non si esauriscono qui. La modalità demo ad esempio consente di fare molta pratica in maniera totalmente gratuita, attingendo da un conto virtuale e avendo dunque la possibilità di conoscere meglio le dinamiche dei mercati finanziari in maniera del tutto gratuita. Inoltre ci sono tanti tipi di investimento da poter fare con eToro. Oltre ai più tradizionali investimenti che riguardano le valute e le azioni, si può diversificare il proprio portfolio investendo anche su indici o commodities come ad esempio petrolio, oro, argento, rame ecc.



Non solo, con eToro si può esplorare anche un mercato molto in voga al giorno d’oggi: quello delle criptovalute. Bitcoin sì, ma non solo. Si può investire anche su altre monete elettroniche come Ethereum, Ethereum Classic, Litecoin, Dash e Ripple.

Va detto poi che eToro dispone della necessaria affidabilità per permettere di svolgere ai propri utenti tutte queste attività in totale sicurezza. E questo perché ha ottenuto sia la certificazione CySec (Commissione per la sicurezza dei mercati di Cipro) che quella CONSOB, entrambe fondamentali in questo ambito.

Cenni su eToro: dalla nascita al suo sviluppo

Dal 2010, anno della sua fondazione, eToro ha sempre cercato di creare novità in ambito trading. Nel 2013 poi è arrivata l’intuizione giusta, quella di lanciare un’idea social di fare trading online, sulla falsa riga dell’attività svolta dai principali social network. A seguito di questa innovazione , eToro ha continuato nel solco di qualcosa che facesse molta presa nel mondo digitale. E’ arrivato così l’openbook, creato per favorire le informazioni tra i vari trader e la circolazione di nozioni importanti tra gli utenti. A quel punto si è giunti al già citato Copy trading, che andava ad integrare l’attività social creando connessioni ancora più strette tra i trader. Per finire è arrivato poi Copy Funds, che integra l’idea di Copy trader. Si tratta di una modalità che permette di creare fondi di investimento prestabiliti e basso rischio per gli utenti, pensati in base alla loro attività e alle strategie scelte da ognuno.